.apertaMente.

e sento, ahimè, quell’ammasso molle di catarro chiamato anche vascorossi dai più. la favola antica, dopo una giornata sfiancante in cui, tra un esame e una crisi di nervi, penso di aver dato veramente abbastanza. insieme al grazioso vascorossi mi sono premiata con *accipicchia* ben mezza ceres, la restante metà è rimasta sul comodino. non che la beva direttamente quando mi sveglio, no eh. ma non ce l’ho fatta ed è rimasta lì in attesa, poverina. qualche sabato fa invece all’auditorium ho beccato due piccioni con una fava, una convènscion su “come tradurre un libro” con quel simpatico di giorgio amitrano + 2 biglietti per florence & the machine, un successone! e poi a fine mese dente che non lo conosco ma non importa chè tanto siamo insieme. e domani vado a verbalizzare il 30 più insperato e meritato della storia dei 30 insperati e meritati. che sia bello scritto su carta. sì. e chiudo con carmen che non ci sta mai male.

posso affermare di essere una Donna con la d maiuscola
di essere una donna mediamente isterica

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...