E.

Allora alla fine ho messo una congiunzione, invece di un punto. O meglio, una congiunzione con un punto. E un a capo. Anche se forse è un po’ più una virgola. Perchè io non sono fatta per i punto e a capo. Sono per gli spazi. Al limite i punti e virgola, se proprio devo. Ma insomma. C’ho provato. L’intenzione era quella, gli obiettivi -come sempre disattesi- distano un po’ dai risultati effettivi. Perchè poi succede sempre che io mi sento così -poco. E necessito di attenzioni che mi facciano sentire di essere di più, di poco. Di essere viva, di essere tanto. E allora voglio mancarti di più, voglio sentirmi liquida scorrerti dentro di più, voglio bastarti di più, voglio essere di più, voglio essere tutto. Per completarmi. Per riempire vuoti che ricopro di seta leggera, perchè sembrino meno profondi. Vuoti grandi da inghiottirmi e neanche me ne accorgo che, in realtà, quella che mi manca davvero sono io.

Annunci